Silvio Cortinovis (Osteopata)

Silvio Cortinovis, Osteopata iscritto al ROI ( Registro Osteopati Italiano) diplomato all'Istituto CERDO di Roma nel 2008 Esercito come libero professionista a Bergamo in Largo Porta Nuova 12 presso Sensaciòn Fit&Well SPA , a Dalmine presso l' Istituto Medico Polispecialistico S.Alessandro Innamorato di questa meravigliosa arte, esercito la professione, fedele ai principi dell'Osteopatia Tradizionale emanati da A.T.Still e appresi dal prezioso insegnamento ricevuto presso il CERDO

CURRICULUM
2001 Diploma di Massaggiatore e Massofisioterapia
2007 Insegnante AIMI ( associazione italiana massaggio infantile)
2008 Conseguito il Diploma di Osteopatia presso il CERDO-Centre pour l'Etude,la Recherche et la Diffusion Ostèopathiques, con la tesi "Relazione tra scapola e stabilità occlusale. Oggettivazione tramite EMG di superficie".

In qualità di osteopata ho collaborato negli anni con la ginecologa dr.ssa CARDINALE per la cura delle problematiche legate alla gravidanza ed al parto, dismenorrea e al trattamento pediatrico di neonati, dal 2007 al 2010 ho collaborato presso lo Studio dentistico Dr Volpato trattando i problemi legati alla malocclusione e alla postura.

Silvio Cortinovis Osteopata

Osteopatia

I principi chiave dell'osteopatia:
La vita è movimento: Il movimento differenzia la vita dalla morte; nella qualità del movimento si ritrova la qualità della vita.
La struttura governa la funzione: Tutte le funzioni del nostro organismo sono vincolate dal buon equilibrio della struttura portante, quando in una qualsiasi zona del corpo si perde mobilità il corpo cercherà dei compensi e degli adattamenti che a lungo andare influenzeranno il funzionamento dell'organismo.
Unità del corpo: Ogni parte del nostro corpo è strettamente legata alle altre (psiche compresa), ed il benessere dell'intero organismo è vincolato al funzionamento di ogni singola parte.
Autoguarigione: Obiettivo del trattamento è quello di stimolare la capacità del corpo di autoregolarsi eliminando le restrizioni di mobilità.
La regola dell'arteria è suprema: Still ha sempre considerato il sangue puro come il migliore disinfettante esistente al mondo ed ha sempre insistito sull'importanza vitale di una buona circolazione, sia per portare a tutti i tessuti ossigeno e sostanze, sia per eliminare i prodotti di scarto risultati dal metabolismo cellulare. Con le conoscenze attuali si è compresa non solo l'importanza della circolazione arteriosa, ma di tutti i fluidi dell'organismo (sangue, linfa, liquor).

Feature
Trattamento

Osteopatia

Durata:45 minuti

La seduta
  • Colloquio conoscitivo e analisi degli eventuali esami strumentali eseguiti.
  • Diagnosi differenziale: individuazione di eventuali e possibili problematiche che esulano dalla propria competenza.
  • Diagnosi Osteopatia: effettueremo test di mobilità con conseguente applicazione di tecniche manuali dolci.

Possono trovare risposta valida problematiche tipo lombalgia, cervicalgia, dolori vertebrali, problemi posturali derivanti da scorrette posizioni lavorative o dalla gravidanza, traumi da sport, cefalea ed emicrania, otiti, vertigini, sinusiti, stipsi, asma, sindrome del tunnel carpale, dolori mestruali.

Inoltre un vasto campo di intervento si ha nelle problematiche del neonato e del bambino, come ad esempio, plagiocefalia, rigurgiti, reflusso gastroesofageo, stitichezza, coliche gassose, scoliosi, malocclusioni, difficoltà a prender sonno, otiti o sinusiti ricorrenti.

Trattamento

Ontera A01

Durata: 35 minuti

Il trattamento naturale Bio-frequenziale è un ottimo complemento all'Osteopatia.

Comodamente sdraiati e senza bisogno di spogliarsi, si raggiunge uno stato di rilassamento profondo, utile per:

  • Riequilibrare la tensione emotiva, contrastare il livello di stress
  • Rilassare
  • Ridurre l'affaticamento mentale
  • Stimolare le potenzialità mnemoniche
  • Riassettare da un punto di vista energetico il sistema respiratorio e circolatorio
  • Aumentare le difese immunitarie contrastare i processi di invecchiamento
  • Migliorare la performance sportiva
  • Ridurre l'affaticamento muscolare stimolando le fasi di recupero
  • Rigenerazione delle cellule muscolari
Si consigliano cicli di 10 sedute con una frequenza di 1-3 volte a settimana.

Novità

"Impara a respirare"

Osteopatia e respirazione, consigli per i pazienti

“ Impara a respirare correttamente”

“Il  trattamento osteopatico, per  il paziente dura circa 72 ore, e sono grato di poter assistere ed essere presente durante la prima mezz’ora.”( cit. dott. Fulford)

Condivido in pieno questa affermazione, a tal proposito ritengo importante cercare di consigliare al paziente quali accortezze e buone abitudini utilizzare nel quotidiano, per permettere all’organismo di mettere in atto i processi di autoregolazione stimolati durante la seduta.

Alimentazione, idratazione, attività fisica idonea, ritmi sonno-veglia, corretta respirazione sono tra le indicazioni più frequenti.

In questo articolo vorrei affrontare l’argomento della respirazione e dell’importanza di ricominciare ad utilizzare il diaframma in modo efficace.

Questo magnifico muscolo è un crocevia fondamentale per la nostra salute. 

Ruoli del Diaframma

  • Principale muscolo inspiratorio
  • Distributore di pressioni tra la cavità toracica e addominale
  • Posturale: in stazione eretta 1/3 del peso corporeo viene scaricato dalla schiena sui visceri; si viene a creare un ammortizzatore idro-pneumatico: aria sopra ( il torace ) e sangue sotto ( i visceri ); se ho un diaframma bloccato viene a mancare questo equilibrio idro-pneumatico, e la schiena non viene più scaricata correttamente con conseguente lombalgie, dorsale e cervicalgie.
  • Vascolare: fegato, milza, surrenale, ecc
  • Distributore di afferenze ed efferenze nervose: attraverso il diaframma abbiamo il passaggio della catena latero-vertebrale( sistema ortosimpatico) n.vago( sistema vagale, che se disturbato da una rigidità diaframmatica può causare vertigini, coliche, stitichezza, nausea, sudorazioni), n.frenico (dolori cronici al collo, spalle e mal di testa )
  • Facilitatore della funzionalità dei visceri in contatto con esso: stomaco, reni, surrene, fegato, intestino
  • Funzione emotiva

Da un punto di vista fasciale il Diaframma costituisce la continuità tra le fasce toraciche e addominali, separando queste due cavità. Nella sua parte superiore il diaframma è esso stesso sospeso da una guaina fasciale formata dal pericardio, la fascia perifaringea e poi le fasce interpterigoidea e palatina, che vengono a fissare questa struttura alla base del cranio. Inoltre è ricoperto dalla fascia endotoracica raddoppiata dalle pleure; questa fascia si prolunga nell’addome attraverso la fascia trasversalis. Dalla sua faccia inferiore, rivestita dal peritoneo, si distaccano le fasce renali, inoltre si trova in relazione con la fascia dello psoas. Il peritoneo riveste questa faccia inferiore e attraverso di essa tiene sospeso lo stomaco ed il fegato al diaframma.

Il diaframma rappresenta dunque una continuità fasciale tra base del cranio, collo, torace e addome. È un punto di congiunzione e ammortizzamento molto importante.

In osteopatia qualsiasi dolore o disturbo funzionale non è altro che l'espressione della perdita della capacità di adattamento del nostro corpo.

Eliminando le restrizioni di mobilità ( lesioni osteopatiche), cerchiamo di ripristinare l’equilibrio tra i tre sistemi fasciali ( duramadre, tendine centrale, sistema superficiale muscoloscheletrico) e l’ equilibrio tra i diaframmi ( tentorio, toracico superiore, diaframma addominale e diaframma pelvico).

Tutto questo per ridare al corpo la libertà di rotazione esterna ed interna, di espansione e retrazione durante le fasi della respirazione. 

Riacquistata questa condizione il corpo è in grado di autoregolarsi e di vivere in salute, rispondendo in modo ottimale alle tre leggi di equilibrio, economia, confort (assenza di dolore o sofferenza).

Terminato il trattamento, un buon utilizzo del diaframma, il motore di tutto”( cit.M. Audouard), permette di mantenere la struttura libera e di stimolare tutte le funzioni metaboliche.

Ma cosa vuol dire usare il diaframma? 

Per rispondere a questa domanda, rivoltami spesso dai pazienti, mi viene in aiuto il Libro di Mike Maric “La scienza del respiro”.

Nel suo libro sono ben spiegati, in modo scientifico e chiaro, gli effetti della corretta respirazione sulla gestione dello stress, sulla postura, sulle capacità mentali ed emotive, sulla digestione e su tutte le funzioni metaboliche.

Inoltre nel libro sono descritte progressioni di esercizi da utilizzare nel quotidiano per ottenere i benefici descritti.

In alcuni stralci del libro si legge:  

“….Ricordiamoci che il diaframma si muove con la respirazione, quindi 14-16 volte al minuto, ovvero più di 20000 volte al giorno. Se è vero che il numero dei movimenti per minuto è un quarto del numero di movimenti del cuore, il suo sforzo è forse maggiore, perché ha una superficie più ampia e agisce come una pompa respingente sugli organi viscerali, riattivando la circolazione addominale che in determinate condizioni, età e via dicendo, può trattenere dal 30 al 50% del volume del sangue, il quale da stagnante ritorna circolante. Per questo il diaframma viene chiamato anche secondo cuore…..”

“……La corretta funzionalità del diaframma aiuta anche la propulsione linfatica verso il canale toracico, il ritorno venoso, e con le sue compressioni agisce pure sul sistema digerente, facilitando la digestione……..”

……l’azione di massaggio addominale esercitata da un corretto uso del diaframma promuove l’escrezione dei rifiuti e allevia la stitichezza…..”

”…..non dimentichiamo che l’intestino è il secondo cervello, in stretta comunicazione con il primo:ciò che fa bene alla salute mentale può riverberarsi sull’intestino e viceversa…..”

Consiglio vivamente a tutti i miei pazienti la lettura di questo libro, e i riscontri positivi sono stati evidenti.

Nei prossimi articoli parleremo dell’utilità di una corretta alimentazione, dell’importanza di una idratazione ottimale, delle attività fisiche idonee alle varie situazione, e dei benefici sull’organismo dei ritmi sonno-veglia.

Per ora facciamo un bel respiro.

Silvio Cortinovis D.O.Osteopata

 

 

 

 

 

 

ONTERA A01 UNIWAVE

Ontera A01 ricrea onde elettromagnetiche ultrafini che si traducono in frequenze naturali idonee a dare al nostro sistema centrale l'apporto necessario perché possa ripristinane i parametri frequenziali bio-energetici ottimali per l'organismo.

L'azione si sviluppa con programmi dedicati che agiscono su frequenze che sono proprie del nostro cervello (Delta, Theta, Alpha, Beta) il quale con questo aiuto, ha la possibilità di gestire l'attività chimico elettrica del nostro sistema nervoso in modo ottimale e secondo i parametri del nostro metabolismo.

Ontera A01 è un prodotto sicuro e certificato, non medicale presentazione tratta dal sito www.uniwavesrl.it

Feature
Programma 1: Contro lo stress e l'affaticamento mentale riporta al riequilibrio cellulare dalla dissonanza frequenziale propria degli stati di alterazione ripristinando i livelli bio-frequenziali ideali per la rimozione delle tensioni nervose accumulate. La riduzione del fattore di stress sul piano neuronale favorisce inoltre il ripristino delle connessioni sinaptiche che sono proprie dell'attività mnemonica.
Programma 2: Riequilibra il nostro sistema respiratorio e cardiocircolatorio ripristinando i livelli bio-frequenziali ideali per raggiungere i migliori parametri atti a contrastare i molteplici effetti dovuti ai cambi stagionali, alle sensibilità causati dalla presenza di allergeni nell'ambiente migliorando le funzioni peristaltiche, organiche ed endocrine.
Programma 3: Aiuta a ritrovare il rilassamento fisico portandoci a una distensione muscolare e alleviando i punti di tensione, al tempo stesso l'azione bio-frequenziale apportata consente di accrescere i livelli di endorfine e serotonine.
Programma 4: Nello sport utilizzato prima o durante una pausa dall'attività sportiva ottimizza il profilo bio-energetico dell'atleta, migliora la risposta nel contrasto della fatica col mantenimento dell'equilibrio posturale e accresce l'attività energetica cellulare che si traduce in una maggior resa nell'esercizio motorio. L'azione di ONTERA A01 è in grado di affinare la fase di recupero successiva all'allenamento o alla prestazione agonistica.

Silvio Cortinovis D.O.
Osteopata M.R.O.I.

Bergamo, Via Tadini, 1
Zona Malpensata
Telefono 333 72 47 547

Dalmine Via Cavagna 11
presso Istituto Medico Polispecialistico S.Alessandro
Telefono 035 56 45 00

Lovere, Via Marconi, 49
presso Centro Medico Lovere
Telefono 035 98 33 38

E-Mail info@silviocortinovis.it

Informativa sulla Privacy
"Silvio Cortinovis Osteopata" informa che i dati personali raccolti saranno utilizzati esclusivamente per evadere le vostre richieste. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi. Il trattamento dei dati è effettuato nel rispetto della Legge 196/03 e delle altre norme vigenti in materia di protezione dei dati personali.
Messaggio inviato con successo.
Errore! Il messaggio non è stato inviato.